Tra mito e leggenda l'Orient Express affascina ancora

Reading Time: 2 minutes

Esiste una linea ferroviaria che, più di tutte, ha stuzzicato le fantasie letterarie e cinematografiche di artisti di tutto il mondo, il suo nome era sinonimo di fascino, glamour, ricchezza. In una sola parola, Orient Express.

Orient Express cDalla penna di Agatha Christie uscì il famosissimo “Assassinio sull’Orient Express“, dal quale vennero tratti un film del 1974 di Sidney Lumet e altri sceneggiati televisivi. L’Orient Express è stato, anche se non menzionato, il fulcro di molti altri lungometraggi, come ad esempio il capolavoro Thriller di Alfred Hitchcock La signora Scompare“, ma anche uno dei film più riusciti della saga di 007 “Dalla Russia con Amore“.

La storia di questo leggendario treno inizia nel 1883, 132 anni fa, fermandosi soltanto fra le due guerre mondiali.

Gli anni trenta coincisero con l’apice del successo dei servizi Orient Express, con tre collegamenti paralleli in funzione: l’Orient Express, il Simplon Orient Express, e l’Arlberg-Orient Express, che passava da Zurigo ed Innsbruck per Budapest, con carrozze letto dalla capitale ungherese per Bucarest ed Atene. Fu in questo periodo che l’Orient Express divenne famoso per il suo comfort e lusso, trasportando carrozze notturne con servizio permanente e carrozze ristorante note per la loro raffinata cucina. Erano soprattutto reali, nobili, diplomatici, uomini d’affari e ricchi borghesi a servirsi del treno, che per servizio aggiuntivo si estese verso Londra con carrozze letto che collegavano Calais a Parigi.

 

I percorsi furono diversi, così come i nomi che vennero assegnati alle diverse opzioni di viaggio. L’originale Orient Express, che fu attivo fino al 1962, collegava Parigi ad Istanbul via Vienna. I collegamenti successivi al 1919 videro la partenza spostata a Londra e il passaggio attraverso il passo del Sempione, che consentì al treno di transitare da Milano e Venezia.

Il treno smise la sua corsa tradizionale, Parigi-Istanbul, nel 1977, a causa del progresso e della concorrenza del trasporto aereo che, su una tratta così lunga, è ovviamente molto più rapido.

Da allora è pura legenda e sinonimo di lusso. L’Orient Express infatti non fu soltanto una linea ferroviaria, ma un vettore che collegava due mondi lontanissimi tra loro, divisi prima da differenze storico/religiose e poi dalle conseguenze geo-politiche della Seconda Guerra Mondiale.

All’interno del treno era possibile cenare nel vagone ristorante più prestigioso al mondo, dormire in cuccette lussuose e intrattenersi in conversazioni con diplomatici dei due schieramenti della Guerra Fredda che quotidianamente affollavano il treno.

Guardare oggi a questo treno se si ha la fortuna di vederlo alla stazione di Santa Luia a Venezia fa pensare ad un mondo lontanissimo nel tempo, ormai quasi dimenticato, quando l’Europa era divisa in due blocchi ben distinti.
Già perche oggi l’Orient Express è parte integrante un Tour Operator che organizza viaggi da sogno a bordo di questo treno. Ignoriamo il costo ma siamo scuri che vale se non altro, per il fascino del viaggio.
Guarda un video del treno oggi:


Live in Venice-mi-piace

 Live in Venice seguici-su-twitter

 


Scelti per VOI:

Dicci la tua

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: