“Venezia in Classe A”. Un progetto di innovazione e sostenibilità

Reading Time: 3 minutes

La Giunta approva il protocollo con Iuav e Ca’ Foscari per il progetto “Venezia in Classe A”.

la Giunta comunale ha approvato due protocolli d’intesa con l’Università Iuav di Venezia e con il Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari Venezia, partner associati del Comune, nell’ambito del progetto “Venezia in Classe A – Innovazione e sostenibilità nei percorsi casa-scuola e casa-lavoro”, co-finanziato dal “Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro” del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Liveinvenice-Live-in-venice-Liveinveneto-Live-in-Veneto-News

Nello specifico, il Comune di Venezia, beneficiario di un milione di euro per le attività del progetto, collaborerà con Iuav per quanto riguarda il supporto alle attività di monitoraggio dei benefici ambientali e sulla ricerca sui temi degli standard urbanistici. Della pianificazione e della salute pubblica. Mentre si avvarrà della collaborazione del Dipartimento di Management di Ca’ Foscari, in particolare col contributo del Centro di ricerca “CAMI- Center for Automotive and Mobility Innovation” per quanto riguarda la rilevazione dei comportamenti dei pendolari negli spostamenti quotidiani. 

Entrambe le università si impegnano a co-organizzare eventi e workshop, a scambiare informazioni e buone pratiche. A diffondere le attività del progetto a livello locale e internazionale, attraverso i canali informativi istituzionali, il web, i social media e le newsletter di Ateneo.

“Il progetto ‘Venezia in Classe A’ – ha commentato il consigliere delegato alla Smart City, Luca Battistella – ha preso avvio nel gennaio 2018 e, nel periodo di quattro anni, si propone di offrire delle opportunità di intervento e di promozione della mobilità a ridotte emissioni negli ambiti interessati dagli spostamenti sistematici, sviluppando in parallelo due linee di azione. Una dedicata alle scuole. L’altra dedicata agli enti e aziende presenti sul territorio”.

“Il primo obiettivo del progetto – ha continuato Battistella – è di mettere in sicurezza i percorsi casa-scuola di almeno 12 scuole delle 32 primarie della terraferma e delle isole motorizzate (Lido e Pellestrina). Allontanando le auto dagli ingressi scolastici e favorendo gli spostamenti a piedi o in bicicletta*. Tutto ciò dovrebbe accadere attraverso attività di sensibilizzazione e coinvolgimento delle famiglie e di laboratori di progettazione partecipata, secondo il modello già sperimentato con il progetto europeo ‘Pumas-La mia scuola va in classe A’.

Per quanto riguarda i percorsi casa-lavoro, verrà promossa l’adozione dei ‘piani degli spostamenti’ nelle aziende che non lo hanno ancora sviluppato e verranno co-finanziati acquisti sostenibili, quali biciclette, e-bike*, abbonamenti al trasporto pubblico e spostamenti in car pooling, attraverso buoni della mobilità per i dipendenti delle aziende virtuose”.

Verranno inoltre organizzate iniziative di formazione, di servizi di info-mobilità e verranno realizzate alcune velostazioni per favorire l’interscambio bicicletta-mezzi pubblici.

Con l’attuazione del progetto verranno altresì realizzati nuovi percorsi ciclo-pedonali per risolvere attuali situazioni di rischio per gli utenti deboli e per collegare meglio il territorio.

“In particolare – ha concluso Battistella – il progetto co-finanzia con 455mila euro la realizzazione della ’Pista ciclabile per Venezia’, che ha l’obiettivo di garantire una connessione ciclabile e pedonale continua e in totale sicurezza, a completamento dei tratti attualmente in corso di esecuzione: il collegamento tra la pista esistente su Via Torino e la pista di Viale S. Marco. E un tratto di percorso ciclo-pedonale sul Ponte della Libertà, da realizzare su passerella a sbalzo, in continuità con quello già realizzato, in modo da eliminare la strettoia attualmente esistente. 

Anche con queste iniziative l’Amministrazione comunale vuole dare il proprio sostegno ad una efficace campagna di tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini.

Molto stiamo facendo e i dati ce lo confermano: siamo la prima città per raccolta differenziata e stiamo investendo risorse per incentivare la mobilità pubblica green ed elettrica.

Ora, anche grazie a questo progetto, vogliamo contribuire a ridurre sensibilmente le emissioni inquinanti di PM10, di biossido di azoto e di anidride carbonica, perché la salvaguardia della nostra terra deve partire, prima di tutto, dall’impegno di ognuno di noi”.

Pubblicato il: 27 dicembre 2018

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sfc.company.

❤️LASCIA UN LIKE E CONDIVIDI SE L’ARTICOLO TI E’ PIACIUTO! ❤️

Nota – Questo è un comunicato che viene riportato integralmente come contributo esterno. Il contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione

Voi che ne pensate? Se l’argomento vi piace, lasciate un commento qui a fondo pagina e anche un mi piace o condividete questa notizia. E non dimenticate di iscrivervi al canale e di seguirci su www.liveinvenice.it
NB: i link evidenziati e con l’asterisco (se presenti), si riferiscono a prodotti suggeriti, riconducibili ad Amazon; partner di Liveinvenice.it


live-in-venice-facebooklive-in-venice-twitterlive-in-venice-youtubelive-in-venice-instagramlive-in-venice-google-plus

Scelti per VOI:


SFC Company parla al cuore dei tuoi clienti con i video Emozionali professionali

www.sfc.company

Tutte le migliori offerte dill'Hi-Tech e le nuove tendenze
Live in Venice ti presenta una vasta scelta di offerte a prezzi scontati. Affrettati sono offerte a tempo
Tour in Gondola con serenata solo con Liveinvenice.it
Scopri tutti gli sconti sull'abbigliamento e le nuove tendenze

Booking.com

 

Dicci la tua

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: