Ocio al caldo 2018. Le iniziative del Comune di Venezia

Reading Time: 2 minutes

Ocio al caldo 2018: presentato il Piano di risposta agli effetti sulla salute delle ondate di calore.

Il “Piano di risposta agli effetti sulla salute delle ondate di calore 2018, Ocio al caldo ”, ha l’obiettivo di promuovere per l’estate alcune azioni rivolte alla popolazione anziana* attraverso il coinvolgimento coordinato di strutture e servizi pubblici e privati, in particolare l’Azienda Ulss 3 Serenissima e la Protezione Civile comunale.

Liveinvenice-Live-in-venice-Liveinveneto-Live-in-Veneto-News

Obiettivo del piano Ocio al caldo è quello di aiutare gli anziani in particolare, ma anche le altre categorie di cittadini a rischio, con azioni e informazioni per affrontare le giornate più calde dell’estate.

I Servizi sociali del Comune di Venezia stimano una popolazione di 38mila persone con più di 75 anni residente nel territorio comunale. 16mila di qeste, vivono sole.

“Questi ultimi ci preoccupano di più – ha spiegato l’assessore Venturini –. La solitudine è uno dei fattori che aumento il rischio di trovarsi in una situazione di pericolo.

Anche per questo invitiamo tutti gli anziani* a rivolgersi al loro medico di base, al farmacista, ma anche semplicemente ai vicini di casa o a frequentare uno dei tanti luoghi messi a disposizione della popolazione, come musei, biblioteche, centri anziani”.

Dal coordinamento di tutte le strutture e gli enti competenti deriva un piano accurato per informare il più possibile gli anziani*. Essere loro vicini con proposte e consigli, Ocio al caldo lo fa anche con un call center dedicato al numero 041 5351904, al quale si può anche richiedere il trasporto in uno degli spazi climatizzati di Venezia o della Terraferma.

Per affrontare le ondate di calore – classificate in verde, arancio e rosso a seconda del livello di rischio, da nullo ad elevato – è in distribuzione in città anche un opuscolo di Ocio al caldo con l’elenco dei luoghi climatizzati del centro storico, isole e terraferma, compresi appunto i musei e le biblioteche, e tutti i consigli per difendersi dal caldo, come bere almeno 2 litri di acqua al giorno e non uscire nelle ore centrali della giornata.

“Il nostro scopo – ha concluso l’assessore Venturini – è ridurre i fattori di rischio e prevenire i possibili malori della popolazione anziana*.

Intensificando i servizi già in essere e rafforzando la sinergia tra i soggetti deputati. Ma siamo anche pronti ad intervenire in qualsiasi momento se ce ne fosse la necessità.

Per questo continueremo a svolgere un monitoraggio costante della situazione”.

Pubblicato il: 22 giugno 2018

Nota – Questo è un comunicato che viene riportato integralmente come contributo esterno. Il contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione

Voi che ne pensate? Se l’argomento vi piace, lasciate un commento qui a fondo pagina e anche un mi piace o condividete questa notizia. E non dimenticate di iscrivervi al canale e di seguirci su www.liveinvenice.it
NB: i link con l’asterisco (se presenti), si riferiscono a prodotti suggeriti, riconducibili ad Amazon; partner di Liveinvenice.it


live-in-venice-facebooklive-in-venice-twitterlive-in-venice-youtubelive-in-venice-instagramlive-in-venice-google-plus

Scelti per VOI:


SFC Company parla al cuore dei tuoi clienti con i video Emozionali professionali

www.sfc.company

Live in Venice ti presenta una vasta scelta di offerte a prezzi scontati. Affrettati sono offerte a tempo
Tutte le migliori offerte dill'Hi-Tech e le nuove tendenze
Tour in Gondola con serenata solo con Liveinvenice.it
Scopri tutti gli sconti sull'abbigliamento e le nuove tendenze

Booking.com

 

Dicci la tua

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: