Benvenuto Brunello 2017. Si stappa un 2012 a 5 stelle

Il Brunello di Montalcino. Si stappa un 2012 a 5 stelle.

Il Re del Sangiovese il Brunello di Montalcino. È con grande piacere che la redazione Liveinvenice vi comunica la nuova sezione dedicata a tutti i winelovers con l’introduzione all’interno del sito, di News ed approfondimenti legati al mondo del vino.

Molto appassionati e pseudo conoscitori di questo mondo vitivinicolo – ogni vino è una scoperta- vogliamo raccontarvi i vini che nelle nostre allegre degustazioni ci colpiscono e che riteniamo interessanti da meritare almeno una volta un calice d’assaggio.

Non aspettatevi punteggi o altre forme di valutazione, quello è un aspetto tecnico che per scelta non vogliamo inserire per la nostra convinzione che un vino non si esaurisce in un punteggio.

Iniziamo da qui: Benvenuto Brunello 2017.

Ambiziosi, presuntuosi, ma come si dice vogliamo presentarci con il botto.

Vogliamo iniziare il nostro viaggio insieme con la manifestazione che presenta uno dei prodotti Made in Italy più conosciuti al mondo, il Re del Sangiovese, il Brunello di Montalcino.

È appena sceso il sipario sulla 25 edizione di Benvenuto Brunello, manifestazione di 4 giorni che ha presentato alla stampa, agli operatori del settore e per la prima volta a tutti gli appassionati, i vini nuovi, introdotti sul mercato a partire dall’inizio del nuovo anno.

Kermesse intensa ed entusiasmante che ha visto nella giornata di sabato la consueta posa della piastrella celebrativa della vendemmia, la 2016, firmata quest’anno dalla prestigiosa Guida Michelin e la consegna del premio Leccio d’Oro 2017, per la sezione ristoranti a “Del Cambio” di Torino ed “Era Ora” di Copenhagen, per le enoteche ” N’Ombra de Vin” di Milano e “A. Litteri” di Washington.

I vini presentati in anteprima sono stati:

Brunello di Montalcino 2012, Brunello di Montalcino Riserva 2011, Rosso di Montalcino 2015, Moscadello e Sant’Antimo.

Un’annata la 2012 di qualità eccellente, valutata 5 stelle, che presenta vini con sfumature differenti, date dalle diverse collocazione in fatto di altitudine e di esposizione dei terreni.

Tra i Brunello 2012 e le Riserve 2011 degustate abbiamo riscontrato vini pronti già al primo assaggio altri invece che devono ancora presentarsi nella loro veste migliore, ma come ben sappiamo il Brunello è figlio del tempo, la parola d’ordine è pazientare, e aggiungiamo, a lungo, gli stessi prodotti che risultano pronti necessitano di un lungo affinamento in bottiglia, per alcuni anni, a favore di un grande vino in grado di trasmettere grandi emozioni.

Un viaggio tra scoperte e certezze.

Il vino per noi è emozione, e non solo degustazione, tra i produttori che ci hanno colpito con i loro vini e con il loro racconto di lavoro e passione ritroviamo in ordine alfabetico.

Baccinetti, Castello Tricerchi, Cupano, Donatella Cinelli Colombini, Fanti, Gianni Brunelli Le Chiuse di Sotto, Le Chiuse, Il Paradiso di Manfredi, Mastrojanni, Padelletti, Poggio di Sotto, Tenuta Le Potazzine, Tiezzi, Uccelliera,

Nomi che non si esauriscono in un elenco ma di cui vi parleremo nei prossimi articoli con un piccolo approfondimento dei loro vini che per noi di liveinvenice…meritano un calice di assaggio!

 di Silvia Biasioli e Michele Ridini.

Pubblicato il: 21 febbraio 2017

 

 

Voi che ne pensate? Se l’argomento vi piace, lasciate un commento qui a fondo pagina e anche un mi piace o condividete questa notizia. E non dimenticate di iscrivervi al canale e di seguirci su www.liveinvenice.it


live-in-venice-facebooklive-in-venice-twitterlive-in-venice-youtubelive-in-venice-instagramlive-in-venice-google-plus

Scelti per VOI:


www.sfc.company
www.sfc.company
MESTRE - STAZIONE Ottimo garage singolo a 50 mt dalla stazione ferroviaria di Mestre, palazzina recente, doppio cancello telecomandato, 2,5 mt X 5,10 mt Occasione imperdibile
la tua pubblicità su Live in Venice

TheForkIT_300x250

2015 Famiglia Image Banner 728 x 90

 

Booking.com

 

Dicci la tua
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: