Carta SIA, una prepagata per contrastare la povertà

Reading Time: 2 minutes

Da oggi anche a Venezia parte il progetto Carta SIA, una misura di contrasto alla povertà.

Live in Venice Carta Sia 02Un nuovo strumento che aggiunge risorse al Welfare cittadino. Entra in vigore a settembre la possibilità di richiedere Carta Sia (Sostegno all’Inclusione Attiva), promossa dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, di concerto con il Ministero delle Finanze.

Si tratta di una carta elettronica di pagamento prepagata e ricaricabile, emessa da Poste Italiane; una misura di contrasto alla povertà con cui le famiglie con reddito molto basso, potranno effettuare acquisti nei supermercati e nelle farmacie convenzionate o con cui si potranno pagare le utenze di acqua, luce e gas.

I dettagli del bando sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa a Villa Querini.

Hanno partecipato l’assessore alla Coesione sociale, Simone Venturini, il direttore della Direzione Coesione sociale, Servizi alla persona e Benessere di comunità, Luigi Gislon, la neo dirigente dell’area Politiche sociali, Alessandra Vettori, il responsabile dell’Osservatorio Politiche di welfare Michele Testolina oltre che le referenti comunali dell’Urp, Monicaelisa Bettin e Arianna Sambo.

“Carta Sia – si è detto – è un progetto governativo che il Comune di Venezia, oltre ad attivare a livello locale, ha avuto il compito di sperimentare, insieme a poche altre città italiane, partecipando, da due anni a questa parte, al tavolo ministeriale”.

La concessione della Carta ai cittadini che ne avranno diritto sarà però condizionata alla sottoscrizione di un progetto personalizzato, studiato dai servizi sociali del Comune di Venezia e volto al superamento della condizione di povertà, al reinserimento lavorativo, all’inclusione sociale o al sostegno scolastico per i figli.

Il beneficio economico, è stato spiegato, sarà riconosciuto per un periodo di 12 mesi ai nuclei familiari in possesso dei requisiti richiesti, tra cui un ISEE che non superi i 3000 €, nei limiti della quota di risorse stanziate a livello regionale, che per il Veneto ammontano ad oltre 38 milioni di euro.

Il contributo sarà concesso bimestralmente e l’importo varierà a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare.

Live in Venice Carta Sia 01“Particolare attenzione – ha affermato l’assessore Venturini – sarà riservata alla verifica dei requisiti personali, familiari ed economici da parte dei richiedenti, attraverso controlli individuali con la collaborazione della Prefettura e della Polizia municipale. Ogni due anni, inoltre – ha aggiunto Testolina – verrà effettuata un’ulteriore verifica per valutare la permanenza dei requisiti d’accesso”.

La domanda per richiedere Carta Sia potrà essere compilata esclusivamente agli sportelli dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico, di Ca’ Farsetti, a Venezia o di via Cardinal Massaia,45, a Mestre.

Per accedere allo sportello è necessario prenotare l’appuntamento in uno dei sette punti Urp del Comune di Venezia. Non è prevista una scadenza la presentazione della domanda.

Scarica l’avviso pubblico Carta Sia

Maggiori informazioni sulla carta SIA Sostegno Inclusione Attiva

Pubblicato il: 06 settembre 2016

 


Live in Venice-mi-piace


Scelti per VOI:

www.sfc.company

scopri come



TheForkIT_300x250



2015 Famiglia Image Banner 728 x 90



Booking.com

Dicci la tua

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: