Festa della Madonna della Salute: le iniziative a Mestre

Anche Mestre festeggia la tradizionale festa della Madonna della Salute.

con una serie di appuntamenti che da sabato 18 a martedì 21 novembre, nell’ambito de “Le Città in Festa – Autunno”, animeranno il parco di via Torre Belfredo e l’Antica Scuola dei Battuti, in via Spalti 1.

Liveinvenice-Live-in-venice-Liveinveneto-Live-in-Veneto-News

La festa prenderà il via sabato 18 alle ore 9.30 con una caccia al tesoro “Alla caccia di Mestre antica”, organizzata dall’Istituto Andrea Gritti e da Stefano Sorteni, e proseguirà alle ore 11.30 con l’inaugurazione ufficiale alla presenza delle autorità.

Per partecipare alla caccia al tesoro basta iscriversi inviando un’email a stefanosorteni@libero.it indicando nome, cognome, email. Si accettano le iscrizioni fino ad esaurimento posti.

Dal 18 al 21 novembre “Il Giardino ritrovato”, curato da Valeria Molin e promosso da Arte Cultura Veneta insieme a Confesercenti, proporrà, dalle ore 10 alle 19.30, nel parco di via Torre Belfredo, esposizioni a cura delle associazioni di volontariato e vendita di articoli da regalo, artigianato, oggettistica, cosmetici, prodotti enogastronomici tipici e biologici, cioccolata calda, castagne, dolci, vin brulè, castradina e pesce fritto.

Ci saranno inoltre conferenze culturali, lezioni di pittura, animazione, teatro.

Nelle stesse giornate, all’interno dell’Antica Scuola dei Battuti, dalle ore 9.30 alle 19.30 si svolgerà la manifestazione “Il Borgo di Castelnuovo”. Una manifestazione rivolta a tutta la cittadinanza e alle associazioni che operano nel campo assistenziale, culturale, sociale e solidale.

L’iniziativa è promossa dalla presidente dell’Antica Scuola dei Battuti, Laura Besio, e dal presidente di Arte Cultura Veneta, Roberto Rigamonti.

Il progetto, curato da Valeria Molin e Stefano Sorteni, vuole creare un “percorso” di solidarietà che partendo dal cuore della città, attraversa via Palazzo e via Giordano Bruno, raggiunge il Parco di via Torre Belfredo, ed arriva poi al Santuario diocesano della Madonna della Salute e all’Antica Scuola dei Battuti che per l’occasione apre le porte alla città.

Lunedì 20 novembre, alle ore 17.30, il teatro Mabilia dell’Antica Scuola ospiterà, assieme a una mostra di documenti antichi, il convegno “L’Archivio disvelato” nel quale verrà presentato il lavoro di inventariazione e riordino dell’archivio storico dell’Ente, tra i più antichi della terraferma, e alle 20.30 la rappresentazione teatrale “Miseria e Nobiltà” di Nicola Lamia, con la partecipazione degli allievi della Bottega del Teatro.

Sempre lunedì 20 e martedì 21, nella sala El Fontego dell’Antica Scuola, verranno esposte le opere d’arte che andranno all’asta per beneficenza.

“La festa religiosa così sentita nel nostro Comune. Non solo in centro storico ma anche in terraferma – ha sottolineato l’assessore al Turismo -. Diventa così occasione per ritrovare luoghi storici e spazi urbani importanti per la cittadinanza.

La preziosa sinergia con Confesercenti, l’Antica Scuola dei Battuti, l’associazione Arte Cultura Veneta ha permesso di organizzare queste giornate che rientrano nel programma delle Città in Festa.

[amazon_link asins=’B00B7LSUDK’ template=’ProductAd’ store=’wwwliveinveni-21′ marketplace=’IT’ link_id=’9ed4f301-cb8e-11e7-862d-b798c324f979′]L’Amministrazione comunale infatti è sempre al fianco di chi promuove questo tipo di iniziative, chiara dimostrazione del bisogno di tutti, dai commercianti agli abitanti, di vivacizzare il centro”.

“Il nostro obiettivo – ha aggiunto Laura Besio – è sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza del patrimonio storico e culturale di Mestre. E in particolare di quello che il Santuario e l’Ente che l’ha costruito, detengono e mettono a disposizione di tutti.

Spazi culturali come il Teatro Mabilia meritano di essere scoperti, vissuti e valorizzati. Così come l’archivio storico dell’Istituto che è tra i più antichi di Mestre”.

“Sono entusiasta – ha concluso Rigamonti – di questa collaborazione con il Comune di Venezia e l’Ente Antica Scuola dei Battuti per l’importanza che ha l’Istituto e per gli spazi culturali che mette a disposizione. Mi sono occupato personalmente di raccogliere le opere d’arte che verranno messe all’asta di beneficenza e mi auguro che la cittadinanza partecipi attivamente alla manifestazione”.

Il programma completo sul sito di arte e cultura veneta

Pubblicato il: 17 novembre 2017

[amazon_link asins=’8863912726,8897928293,8899858179′ template=’ProductCarousel’ store=’wwwliveinveni-21′ marketplace=’IT’ link_id=’dd886f5a-cb8e-11e7-a6e7-03bd0573df1c’]

Nota – Questo è un comunicato che viene riportato integralmente come contributo esterno. Il contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione

Voi che ne pensate? Se l’argomento vi piace, lasciate un commento qui a fondo pagina e anche un mi piace o condividete questa notizia. E non dimenticate di iscrivervi al canale e di seguirci su www.liveinvenice.it


live-in-venice-facebooklive-in-venice-twitterlive-in-venice-youtubelive-in-venice-instagramlive-in-venice-google-plus

Scelti per VOI:


Tutte le migliori offerte dill'Hi-Tech e le nuove tendenze
Fai la spesa direttamente da casa tua
Scopri tutti gli sconti sull'abbigliamento e le nuove tendenze
On The Canalside Offerta NATALE 2020
Live in Venice ti presenta una vasta scelta di offerte a prezzi scontati. Affrettati sono offerte a tempo

www.sfc.company

Scopri tutti gli sconti sull'abbigliamento e le nuove tendenze
Meno di un caffè
Fai la spesa direttamente da casa tua

Booking.com

 

 

Dicci la tua
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: