FREDDO: MANI SECCHE E SCREPOLATE… Le cause più frequenti

Reading Time: 4 minutes

I primi freddi mettono a dura prova le nostre mani. E l’ autunno sta diventando sempre più breve perché come si dice..: “non ci sono più le mezze stagioni”.

Quindi come ogni anno, iniziamo a disporre nell’ armadio gli indumenti più pesanti ma spesso, purtroppo ci dimentichiamo di preparare il nostro vestito più prezioso vale a dire la nostra pelle. Sopratutto le mani.

Liveinvenice-Live-in-venice-Liveinveneto-Live-in-Veneto-News

Attraverso la cute, si esprime uno dei nostri sensi: il tatto. Esso ci aiuta a percepire tutto ciò che con gli altri sensi non potremmo mai sentire. Le nostre mani diventano le protagoniste di sensazioni che poi arrivano alla mente. E per i più romantici anche al cuore.

C’è chi sostiene che su di esse vi sia scritto il nostro destino. Ma sicuramente le mani sono uno tra i nostri migliori biglietti da visita che purtroppo il freddo mette a dura prova.

PERCHE’ CON IL FREDDO LA NOSTRA PELLE SI SECCA?

Durante il periodo invernale la pelle diventa più secca. Con il freddo diminuisce la produzione di grassi a livello cutaneo, i quali hanno un ruolo fondamentale per mantenere la nostra pelle idratata.

L’ azione barriera creata dai grassi serve a contrastare l’ eccessiva perdita d’ acqua attraverso la pelle. In inverno diminuendo questa protezione la cute sarà fisiologicamente più soggetta a secchezza e screpolature.

MANI MORBIDE ED IDRATATE ANCHE SOTTO ZERO

Ci sono vari consigli ed accorgimenti che possiamo mettere in atto per proteggere le nostre mani durante i periodi più freddi dell’anno:

COSE DA FARE E PERCHE’…

  • BERE ACQUA: almeno due litri d’ acqua al giorno perché se c’è carenza d’ acqua all’ interno del corpo, questo problema si riflette anche a livello cutaneo con la disidratazione
  •  INDOSSARE I GUANTI: sia per ripararsi dal freddo, ma anche durante i lavori domestici perché le sostanze contenute nei detersivi sgrassano eccessivamente la pelle che di conseguenza si disidrata
  • USARE UN SAPONE IDRATANTE: è consigliato usare un detergente che deterga la pelle senza sgrassarla troppo, in modo da non andare ad alterare lo strato lipidico che protegge la nostra pelle e la mantiene naturalmente idratata, i saponi migliori sono arricchiti con sostanze vegetali idratanti che in questo modo verranno assorbite dalle mani ogni volta che verranno lavate.

NON LAVARSI CON ACQUA CALDA:

  • perché tende a sciogliere il sebo (grasso della pelle) che la protegge dalla secchezza, è dunque consigliabile usare acqua tiepida o comunque di non superare i 36-37 gradi di temperatura.
  • ASCIUGARE LE MANI DELICATAMENTE: dopo essersi lavati è bene asciugarsi le mani in un asciugamano senza strofinarle ma tamponandole delicatamente.
  • FARE LO SCRUB 1 VOLTA A SETTIMANA: è importante rimuovere le cellule morte dalla pelle delle nostre mani attraverso l’ applicazione di creme con all’ interno granuli che esfoliano la cute favorendo la penetrazione delle creme idratanti applicate successivamente, rendendo inoltre la pelle più liscia e luminosa.
  • APPLICARE CREME IDRATANTI: durante la giornata è di fondamentale importanza applicare cosmetici nutrienti per le mani. Specialmente la notte, infatti prima di andare a dormire è una buona abitudine avere sul comodino una crema per le mani, ricca di componenti vegetali ad azione idratante e senza derivati del petrolio, perché quest’ ultimi non aiutano ad idratare la pelle ma anzi peggiorano la situazione disidratandola ulteriormente.
  • FARE IMPACCHI ALLE MANI: è possibile applicare la crema idratante sulle mani aggiungendo un olio vegetale ( ad esempio l’ olio d’ oliva). E poi indossarvi un paio di guanti senza polvere come quelli in nitrile, questo impacco va tenuto i posa per 20 minuti. Il guanto andrà ad aumentare la temperatura tra la pelle ed i prodotti cosmetici che sono stati applicati in modo da dilatare il follicolo della pelle e migliorare la penetrazione delle sostanze idratanti. Questo impacco risulta efficace per migliorare la disidratazione ed è semplice da eseguire anche a casa.
  • USARE UN UMIDIFICATORE NELLE STANZE: Durante il periodo invernale il riscaldamento all’ interno degli ambienti tende ad assorbire tutta l’umidità dell’ aria e questo facilita la disidratazione della cute. Quindi usare un umidificatore aggiungerà umidità all’aria creando un ambiente più adatto alla nostra pelle.
  • NON FUMARE: perché il fumo rilasciato dalla sigaretta disidrata la pelle.

 

LA CURA DELLE MANI NEL ‘700

Le dame francesi del ‘700, soprattutto quelle che frequentavano la reggia di Versailles, curavano moltissimo il loro aspetto esteriore, infatti la bellezza del viso come quella del corpo e dell’ abbigliamento erano di fondamentale importanza nella vita di corte.

Le mani erano considerate un biglietto da visita importante, infatti per le dame era d’ obbligo averle sempre chiare, lisce e morbide, anche per non sfigurare di fronte ai cavalieri che erano soliti baciare le mani come gesto di galanteria.

Nel ‘700 i cosmetici venivano preparati con ingredienti naturali ed il fai-da-te cosmetico era al tempo una consuetudine, infatti le signore alla moda conoscevano tantissime ricette a base di piante e fiori, che preparavano da sole ed applicavano sulla pelle.

Un testo settecentesco dedicato alla bellezza femminile, riporta gli ingredienti per una specie crema, che era piuttosto efficace per proteggere, nutrire ed idratare le delicate mani delle cortigiane:
“Si prendono castagne d’India, si sbucciano e si riducono in polvere. Si impasta la polvere con acqua: la morbidezza delle mani è assicurata”.

IL MIO CONSIGLIO:

Idratare e proteggere la pelle delle nostre mani è importante non solo per una ragione estetica, ma anche per mantenere efficace il ruolo di difesa svolto dalla barriera cutanea nei confronti dei microrganismi (batteri, funghi e virus) che arrivano continuamente a contatto con la pelle.

Quest’ azione risulta molto importante specialmente sulle mani. Che nella vita di tutti i giorni toccano tantissimi oggetti. Se esse presentano una cute secca e screpolata saranno non solo antiestetiche ma rappresenteranno la diminuzione di una difesa del nostro corpo.

di Laura Masiero

 

Laura Masiero

Sono Laura Masiero ho 25 anni abito nella provincia rodigina, sono un Estetista qualifica e specializzata con il massimo dei voti, presso la scuola di estetica Primia di Padova.
Attualmente lavoro in un centro estetico dove eseguo trattamenti viso corpo.
La passione per l’estetica mi accompagna da sempre e cerco di trasmetterla agli altri

Se volete contattarmi per informazioni dubbi o consigli mi potete scrivere compilando il form qui sotto. Grazie.

Pubblicato il: 25 novembre 2017

Voi che ne pensate? Se l’argomento vi piace, lasciate un commento qui a fondo pagina e anche un mi piace o condividete questa notizia. E non dimenticate di iscrivervi al canale e di seguirci su www.liveinvenice.it


live-in-venice-facebooklive-in-venice-twitterlive-in-venice-youtubelive-in-venice-instagramlive-in-venice-google-plus

Scelti per VOI:


Scopri Padova con i Tour di Live in Venice
la tua pubblicità su Live in Venice
Meno di un caffè
Scopri Venezia con i Tour di Live in Venice
Tour in Gondola con serenata solo con Liveinvenice.it
MESTRE - STAZIONE Ottimo garage singolo a 50 mt dalla stazione ferroviaria di Mestre, palazzina recente, doppio cancello telecomandato, 2,5 mt X 5,10 mt Occasione imperdibile

www.sfc.company

Booking.com

 

Scopri Venezia con i Tour di Live in Venice

Dicci la tua

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Translate »
CHIUDI
CLOSE