Nasce a Marghera Punto Luce. Si gioca, si legge, si fa amicizia e si cresce.

Punto Luce è finalmente aperto a Marghera, per i ragazzi dai 6 ai 16 anni, frutto della collaborazione tra Comune di Venezia, Save The Children e le realtà educative del territorio.

A tagliare il nastro del nuovo spazio Punto Luce, che si trova nell’ex Scuola Dario e Federica Stefani, il direttore dei programmi Italia-Europa di Save The Children, Raffaela Milano, la presidente della cooperativa Itaca che gestisce la spazio, Orietta Antonini.

live-in-venice-punto-luce-03“Questa è la vostra casa –è stato detto dalle autorità ai bambini presenti –. Accendetela e illuminate voi stessi, come le luci del Natale in questi giorni.

Non tutti i bambini hanno a disposizione uno spazio così bello. Fatelo vostro e portatelo con voi ovunque andrete, in città, a scuola, dagli amici, diffondete questa luce.

Nel Punto Luce le attività sono iniziate, le luci sono accese e le porte aperte. Aspettiamo tutti voi e le vostre famiglie”.

Il Punto Luce di Marghera – il primo di questo tipo creato da Save The Children nel Veneto e il ventesimo in Italia – si trova all’interno di un locale di circa 160 metri quadrati.  Ad ospitarlo, l’ampia struttura di proprietà del Comune di Venezia, in via Don Orione 1.

Qui bambini e ragazzi, con il supporto di educatori, possono leggere e giocare, partecipare a laboratori artistici e culturali. Svolgere attività motorie. Apprendere stili di vita sani e sostenibili, ma anche studiare e fare i compiti scolastici.

“Dobbiamo ringraziare Save The Children per aver scelto proprio questa zona della città per aprire il suo Punto Luce -è stato detto durante l’inaugurazione-,  dove ogni cosa che abbiamo ottenuto è costata fatica ed impegno.

live-in-venice-punto-luce-01E’ uno snodo nevralgico. Con molte difficoltà ma anche con molte potenzialità. In cui la comunità si è sempre distinta per aver prodotto azioni positive e trovato risorse, con la collaborazione delle istituzioni, delle associazioni, delle parrocchie, delle realtà sportive”.

La partecipazione alle attività del centro è libera e gratuita. E si svolge dal lunedì al venerdì dalle ore 14.30 alle 18.30.

Le attività sono gestite da Save The Children insieme alla Cooperativa sociale Itaca di Pordenone. L’obiettivo ambizioso – come l’hanno definito Raffaela Milano e Orietta Antonini – è di “illuminare” il futuro dei bambini che frequenteranno il centro. Le loro potenzialità e la loro creatività, sperimentare, crescere e divertirsi.

Pubblicato il: 07 dicembre 2016

 

 

Voi che ne pensate? Se l’argomento vi piace, lasciate un commento qui a fondo pagina e anche un mi piace o condividete questa notizia.


live-in-venice-facebooklive-in-venice-twitterlive-in-venice-youtubelive-in-venice-instagramlive-in-venice-google-plus

Scelti per VOI:


www.sfc.company

la tua pubblicità su Live in Venice

TheForkIT_300x250

2015 Famiglia Image Banner 728 x 90

 

Booking.com

 

Dicci la tua
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: