Rainbows. Dal 26 al 29 ottobre sette concerti gratuiti a Venezia

Reading Time: 3 minutes

Si intitola ” Rainbows ” la nuova edizione del festival jazz organizzato dall’Università Ca’ Foscari Venezia e da San Servolo srl

 Rainbows, è in programma a Venezia dal 26 al 29 ottobre.

Liveinvenice-Live-in-venice-Liveinveneto-Live-in-Veneto-News

Un titolo ” Rainbows ” che richiama i tanti colori musicali che il jazz felicemente accorda e allo stesso tempo fa riferimento alla musica di Terry Riley, la cui presenza nel festival mette in dialogo l’“indeterminazione” della musica “sperimentale” con quella dell’improvvisazione jazzistica.

Musicafoscari/San Servolo Jazz Fest nasce dall’incontro di due esperienze musicali molto significative in città: il festival di jazz organizzato dall’Università Ca’ Foscari, che dal 2013 permette di integrare e di dare visibilità alle attività musicali permanenti. E il San Servolo Jazz Meeting, che dal 2004 per otto edizioni si è tenuto in isola con grande successo di pubblico.

Dal 2015 l’intesa tra i due eventi ha dato vita a questa nuova interessante rassegna musicale. Una manifestazione che è cresciuta di anno in anno ed è diventata un appuntamento stabile per la ricerca e la diffusione della musica “attuale”. Con la presenza di musicisti e di gruppi di punta nella ricerca internazionale del jazz e di esponenti dell’improvvisazione.

Musicafoscari/San Servolo Jazz Fest 2017 avrà come sedi non solo l’auditorium Santa Margherita e l’auditorium dell’isola di San Servolo, ma anche la biblioteca della Fondazione Ugo e Olga Levi Onlus, Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna e, per la prima volta, l’Event Pavillion di T Fondaco dei Tedeschi – DFS.

Il primo appuntamento del ciclo del festival Rainbows, giovedì 26 ottobre alle ore 21 all’Auditorium di San Servolo, sarà con The Claudia Quintet.

Si tratta di uno dei gruppi più innovativi sulla scena di New York, fondato da John Hollenbeck, batterista e compositore nominato quattro volte ai Grammy Awards.

Venerdì 27 ottobre, alle ore 20 nell’Event Pavilion, sarà proposto un omaggio a Terry Riley nel quale si esibiranno i due gruppi studenteschi di Ca’ Foscari — Elettrofoscari e Unive Ensemble — che eseguiranno Olson III, oltre a qualche loro composizione.

A seguire l’Ensemble Timegate. Specializzato in esecuzioni di “minimal music”, interpreterà Rainbow in Curved Air, nel 50° anniversario dalla composizione, insieme a brani di Philip Glass.

Questo appuntamento si inserisce nel programma culturale di T Fondaco dei Tedeschi. Dal titolo ‘Diamoci del tempo’ che prevede una serie di incontri con artisti, autori e musicisti che hanno messo il tempo, i vari modi di scandirlo e di conservarlo, al centro delle loro riflessioni e del loro lavoro.

Sabato 28 ottobre doppio appuntamento.

Alle ore 16, alla Fondazione Ugo e Olga Levi, il sassofonista britannico Evan Parker, protagonista della free improvisation, farà una propria performance al sax soprano e una conduction, una direzione in real time di un gruppo di musicisti per mezzo di segnali convenuti che lasciano e stimolano la libertà d’improvvisazione.

Alle ore 21, all’auditorium Santa Margherita, sarà la volta del piano solo di Uri Caine.

Domenica 29 ottobre, giornata conclusiva, ci saranno tre concerti: alle ore 14.30, a Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna, Eloisa Manera presenterà “Rondine”, composizione per violino ed elettronica. Alle ore 16, sempre a Ca’ Pesaro, Fabrizio Ottaviucci al piano solo eseguirà musiche di Alvin Curran, Terry Riley e una sua improvvisazione.

Steve Lehman & Sélébéyone chiuderà il festival alle ore 21 all’auditorium Santa Margherita con un progetto di ibridazione tra jazz e hip hop africano.

In wolof, una delle sette lingue parlate in Senegal, il termine sélébéyone significa intersezione, incrocio, confluenza. Lehman ha deciso di intitolare così questo lavoro. Volendo indicare l’incontro, la fusione di mondi che si mischiano.

I concerti e gli incontri di Rainbows saranno a ingresso libero. Concerto del 27 ottobre su prenotazione, scrivendo a fondaco.culture@dfs.com, dall’1 ottobre.

Il Festival Rainbows è inserito nel calendario degli eventi di “Le Città in Festa – Autunno” del Comune di Venezia ed è realizzato con il patrocinio delle Regione Veneto, con la collaborazione di Fondazione di Venezia, Fondazione Ugo e Olga Levi Onlus, Fondazione Musei Civici di Venezia, T Fondaco dei Tedeschi – DFS , Beit Venezia – Casa della cultura ebraica, il Conservatorio di Musica “B. Marcello” di Venezia e, in qualità di media partner, Radio Ca’ Foscari.

Info: Ufficio Stampa Musicafoscari/San Servolo Jazz Fest Elena Moretto email press.jazzfest@unive.it, tel. +39 333 8476746; Università Ca’ Foscari Venezia,
Ufficio Comunicazione e Relazione con il Pubblico email comunica@unive.it, tel. +39 041 234 8118.

Pubblicato il: 24 ottobre 2017

 

 

Voi che ne pensate? Se l’argomento vi piace, lasciate un commento qui a fondo pagina e anche un mi piace o condividete questa notizia. E non dimenticate di iscrivervi al canale e di seguirci su www.liveinvenice.it


live-in-venice-facebooklive-in-venice-twitterlive-in-venice-youtubelive-in-venice-instagramlive-in-venice-google-plus

Scelti per VOI:


Scopri tutti gli sconti sull'abbigliamento e le nuove tendenze
Tour in Gondola con serenata solo con Liveinvenice.it
Tutte le migliori offerte dill'Hi-Tech e le nuove tendenze
Live in Venice ti presenta una vasta scelta di offerte a prezzi scontati. Affrettati sono offerte a tempo

www.sfc.company

Scopri tutti gli sconti sull'abbigliamento e le nuove tendenze
Meno di un caffè

Booking.com

 

 

Dicci la tua

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: