Un Veneto tecnologico per valorizzare la cultura digitale

Reading Time: 2 minutes

Diffusione cultura digitale. Regione: “Vogliamo un Veneto tecnologico. Valorizzeremo anche le esperienze del mondo associativo”.

Una delle precondizioni indispensabili per lo sviluppo di una società e di un’economia più digitale è una diffusione omogenea ed approfondita della cultura digitale

Liveinvenice-Live-in-venice-Liveinveneto-Live-in-Veneto-News

“Come Regione stiamo mettendo a disposizione gli strumenti tecnologici per procedere in questa direzione, ma è necessario che tutti, amministrazione pubbliche, imprese, cittadini, sappiano usarli se davvero vogliamo semplificarci la vita.

Il nostro obiettivo è di avere un’amministrazione pubblica sburocratizzata in un Veneto tecnologico”.

E’ la strategia ribadita dal vicepresidente della giunta regionale a Padova in occasione del Festival Galileo, all’interno di un momento di confronto con tre associazioni di volontari impegnati sul tema della diffusione della cultura digitale.

Il Movimento Etico Digitale, WhatsNextTalk e Informatici Senza Frontiere hanno raccontato le loro esperienze di diffusione di competenze digitali verso i giovani, le donne, e i pensionati.

Prezzo: Non disponibile
Ringraziando tutte le associazioni di volontari, che con grande passione e professionalità si impegnano su questo tema, il vicepresidente ha annunciato che la Regione del Veneto, nell’ambito dell’Agenda Digitale 2020, pubblicherà quest’anno un bando destinato alle amministrazioni comunali – con una dotazione finanziaria di 7 milioni euro di risorse FESR-POR 2014-20- proprio con l’obiettivo di favorire l’apertura e sostenere le attività di nuovi luoghi di acculturazione e sperimentazione digitale: gli Innovation Lab*.

Con quest’ulteriore azione – ha spiegato – si parte dalle esperienze e dalla rete delle iniziative già avviate sul territorio veneto. È il caso dei FAB-LAB per le imprese e i punti di formazione digitale presso i comuni (i P3@) pensati per aiutare la gente. Per realizzare centri in cui i singoli cittadini, ma anche gli artigiani, gli imprenditori e i dipendenti pubblici possano impratichirsi e sperimentare l’innovazione digitale.

Sicuramente – ha concluso il vicepresidente – anche il mondo associativo avrà un ruolo importante in questa importante iniziativa dell’Agenda Digitale del Veneto 2020”.

Pubblicato il: 24 maggio 2018

 

Voi che ne pensate? Se l’argomento vi piace, lasciate un commento qui a fondo pagina e anche un mi piace o condividete questa notizia. E non dimenticate di iscrivervi al canale e di seguirci su www.liveinvenice.it
NB: i link con l’asterisco (se presenti), si riferiscono a prodotti suggeriti, riconducibili ad Amazon; partner di Liveinvenice.it


live-in-venice-facebooklive-in-venice-twitterlive-in-venice-youtubelive-in-venice-instagramlive-in-venice-google-plus

Scelti per VOI:


SFC Company parla al cuore dei tuoi clienti con i video Emozionali professionali

www.sfc.company

Scopri tutti gli sconti sull'abbigliamento e le nuove tendenze
Scopri tutte le offerte di Natale solo con Liveinvenice.it
Tour in Gondola con serenata solo con Liveinvenice.it
Tutte le migliori offerte dill'Hi-Tech e le nuove tendenze

Booking.com

 

Dicci la tua

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: