In bici da Portegrandi a Caposile. Inaugurata la ciclopista da 5,5 km

Reading Time: 2 minutes

Inaugurata la Ciclopista Portegrandi-Caposile. “Tassello di una strategia green ricca di progetti regionali e interregionali”.

Ciclopista Portegrandi – Caposileinaugurazione festosa e 5,5 chilometri facili davvero per tutti.

“Questo non è un intervento a spot. Ma si inserisce in una strategia complessiva che stiamo portando avanti con la Treviso-Ostiglia. La Green Way per tutto il Veneto. E il Progetto ‘Vento’ con il quale, con Lombardia e Piemonte e l’ok del Governo, realizzeremo 690 chilometri di piste ciclopedonali lungo il corso del Po. Dalla sorgente alla foce. Con 150 chilometri solo in territorio veneto”.

Lo ha detto il Presidente della Regione Luca Zaia, inaugurando a Portegrandi, in provincia di Venezia, i 5,5 chilometri di pista ciclabile che collegano Portegrandi a Caposile, aprendo così la via al raggiungimento di Jesolo e del litorale.

“Non è stato un lavoro facile – ha sottolineato Zaia ringraziando i lavoratori. Perché il percorso era davvero messo male e il cantiere aperto nell’estate del 2016 è stato finito a marzo 2017. Che sia fruibile per la bella stagione in arrivo è un gran bel risultato”.

Zaia ha ricordato come l’investimento sia stato cospicuo. 850 mila euro complessivi, dei quali 710 mila della Regione e 140 mila della Città Metropolitana di Venezia. Ed ha sottolineato, in particolare, la valenza turistico ambientale del percorso. “Il Veneto – ha ricordato – è tra i leader internazionali delle vacanze. Un fatturato annuo di 17 miliardi di euro. E realizzazioni come questa rispondono alla sempre maggiore richiesta di vacanze naturalistiche. Anche abbinate alle destinazioni tradizionali”.

“I vari tasselli della nostra strategia – ha aggiunto il Governatore – si vanno componendo: proprio ieri infatti abbiamo dato il via al cantiere del collegamento della Ostiglia-Treviso con la città di Treviso, che completa l’interconnessione con la Greenway GiraSile e con i percorsi dei litorali di Jesolo, Cavallino-Treporti, Lido di Venezia, Pellestrina, Chioggia per arrivare – con i percorsi già esistenti – fino al Delta del Po e collegarsi ad Ostiglia tramite i sentieri arginali sia sulla Destra Po (Emilia Romagna) che nella Sinistra Po (Veneto).

“40 chilometri sono già fruibili – ha concluso Zaia – e i 5,5 di oggi sono perfettamente integrati in questa grande strategia complessiva”.

Pubblicato il: 19 aprile 2017

 

 

Voi che ne pensate? Se l’argomento vi piace, lasciate un commento qui a fondo pagina e anche un mi piace o condividete questa notizia. E non dimenticate di iscrivervi al canale e di seguirci su www.liveinvenice.it


live-in-venice-facebooklive-in-venice-twitterlive-in-venice-youtubelive-in-venice-instagramlive-in-venice-google-plus

Scelti per VOI:


www.sfc.company
www.sfc.company
MESTRE - STAZIONE Ottimo garage singolo a 50 mt dalla stazione ferroviaria di Mestre, palazzina recente, doppio cancello telecomandato, 2,5 mt X 5,10 mt Occasione imperdibile
la tua pubblicità su Live in Venice

TheForkIT_300x250

2015 Famiglia Image Banner 728 x 90

 

Booking.com

 

Dicci la tua

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: