Peli, Le tecniche di depilazione migliori e quelle da evitare

Molte donne e uomini usano regolarmente rasoi, creme depilatorie e cerette perché desiderano avere una pelle perfettamente liscia e senza peli.

Purtroppo però sono molte le persone che si trovano a lottare con il fastidioso problema dei peli incarniti, vediamo allora tutte le caratteristiche di questi inestetismi ed i rimedi per risolverli* ed evitarli.

Liveinvenice-Live-in-venice-Liveinveneto-Live-in-Veneto-News

COSA SONO?

I peli incarniti* sono prima di tutto un fastidiosissimo disagio per cui gli stessi peli anziché svilupparsi verso l’ esterno crescono all’ interno o lateralmente, rimanendo intrappolati sottopelle causando infiammazione, rossore e prurito, il fusto del pelo non esce dalla pelle ma può addirittura entrare in un altro follicolo. 

PERCHE’ SI FORMANO I PELI INCARNITI?

Il problema si presenta quando lo sbocco del pelo verso l’ esterno è bloccato da un accumulo di cellule morte della pelle. Solitamente il pelo incarnito tende a presentarsi su persone che hanno peli molto spessi o ricci.

RASOIO E PELI INCARNITI

I peli incarniti si presentano maggiormente sulle zone dove il pelo viene tagliato frequentemente con il rasoio elettrico* o la lametta, ecco perché ci sono molti uomini che presentano questo problema sulla barba ma anche sul cuoio capelluto specialmente chi si rade spesso a zero.

Questo può succedere perchè un follicolo tendenzialmente curvo incoraggia il pelo a “rientrare” nella pelle, infatti il taglio della lama crea spigoli piuttosto acuminati sulla punta del pelo. Diviene talmente affilata da aprirsi una via innaturale “costringendo” il fusto a crescere lateralmente o all’indietro, incarnandosi in profondità.

Inoltre, lo sbocco del pelo all’esterno (ostio del pelo) può essere ostacolato dal tessuto cicatriziale* che si sviluppa a seguito dei microtaglietti provocati dal rasoio; tale tessuto, insieme agli accumuli di cellule morte, tende ad occludere l’ ostio pilifero ossia la via di uscita del pelo.

CERETTA E PINEZETTE…

Prezzo: EUR 17,30
Da: EUR 19,65
Per quanto riguarda l’epilazione tramite ceretta e pinzette*, dal momento che con questa metodica il pelo viene strappato completamente, dalla radice alla punta, la crescita dei peli incarniti si presenta in modo più ridotto. Inoltre le cere epilatorie* oltre ai peli tolgono anche una parte delle cellule morte con effetto esfoliante.

RIMEDI

Mantenere la pelle idratata ed esfoliata con regolarità aiuta efficacemente a prevenire i peli incarniti, ecco come fare:

Usare un bagno schiuma idratante: detergere la pelle con un sapone che la disidrata facilita la formazione dei peli incarniti. È importante lavare la pelle quotidianamente* con un prodotto che non contenga sostanze troppo sgrassanti come i solfati (SLS, SLES). Questi li trovate scritti negli ingredienti dei cosmetici con il nome di: Sodium lauryl sulphate*. Sodium laureth sulphate.

sono tensioattivi con azione detergente ed emulsionante ma hanno il difetto di seccare molto la pelle. Quindi è meglio evitarli specialmente in prodotti come il bagnoschiuma che si usa quotidianamente.

È utile lavare la pelle con detergenti senza questi ingredienti ed arricchiti con ingredienti vegetali idratanti come aloe, olio d’ Argan (dai un occhio al nostro articolo sulla pianta di Argan e i suoi benefici), olio di mandorle, e molti altri.

In questo modo ad ogni lavaggio alla vostra pelle saranno tolti solo i grassi in eccesso e non quelli che servono per la sua idratazione. Inoltre la cute assorbirà sostanze idratanti contro la secchezza.

Applicare una crema senza petrolati: dopo la doccia, almeno una volta al giorno, è importante applicare una crema idratante senza derivati del petrolio* poichè questi tendono ad ispessire la pelle facilitando la formazione dei peli incarniti.

I petrolati non idratano la pelle ma anzi la disidratano perché creano una barriera che non le permette la sua normale traspirazione.

Anche in questo caso leggere l’ etichetta prima dell’ acquisto è fondamentale.

• Fare scrub: La causa principale della formazione del pelo incarnito è l’ accumulo di cellule morte che si forma sul suo punto di uscita.

Lo scrub è il trattamento più specifico per rimuoverle.

È Importante usare due volte a settimana trattamenti esfolianti che contengano creme e granuli da applicare e massaggiare sotto la doccia.

• Fare 1 volta al mese un trattamento con AHA: è un trattamento professionale che viene svolto solo nei centri estetici.

È  a base di AHA (alfa- idrossiacidi)* ossia acidi ricavati dalla frutta, questi hanno proprietà esfolianti più profonde del semplice scrub perché rompono i legami chimici (ponti di idrogeno) fra le cellule dello stato più superficiale dell’ epidermide.

Inoltre hanno anche una forte azione idratante utile a contrastare il fenomeno dei peli incarniti.

Tra gli AHA ricordiamo i più usati: l’ acido glicolico, l’ acido citrico, l’ acido tartarico e mandelico.

IL MIO CONSIGLIO:

Con la fotoepilazione* elimini i peli, anche quelli incarniti…

Idratare, esfoliare e detergere la cute nel modo giusto è fondamentale per la bellezza della nostra pelle.

Aiuta a migliorare e risolvere molti suoi inestetismi come i peli incarniti ma se volete davvero eliminare il problema della ricrescita l’ unica soluzione è la fotoepilazione (dai un occhio al nostro articolo sulla FOTOEPILAZIONE e i suoi benefici) perché disattiva il bulbo del pelo.

N.B. I link con l’asterisco (*) si riferiscono a prodotti commerciali disponibili su Amazon.it

di Laura Masiero

Sono Laura Masiero ho 26 anni, abito nella provincia rodigina, sono un Estetista qualificata e specializzata con il massimo dei voti, presso la scuola di estetica Primia di Padova.
Attualmente lavoro in un centro estetico dove eseguo trattamenti viso corpo.
La passione per l’estetica mi accompagna da sempre e cerco di trasmetterla agli altri.

Se volete contattarmi per informazioni dubbi o consigli mi potete scrivere compilando il form qui sotto. Grazie.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Pubblicato il: 4 agosto 2018

Voi che ne pensate? Se l’argomento vi piace, lasciate un commento qui a fondo pagina e anche un mi piace o condividete questa notizia. E non dimenticate di iscrivervi al canale e di seguirci su www.liveinvenice.it


live-in-venice-facebooklive-in-venice-twitterlive-in-venice-youtubelive-in-venice-instagramlive-in-venice-google-plus

Scelti per VOI:


Scopri tutti gli sconti sull'abbigliamento e le nuove tendenze
Tour in Gondola con serenata solo con Liveinvenice.it
Live in Venice ti presenta una vasta scelta di offerte a prezzi scontati. Affrettati sono offerte a tempo
Scopri tutti gli sconti sull'abbigliamento e le nuove tendenze
Tutte le migliori offerte dill'Hi-Tech e le nuove tendenze
www.sfc.company

Booking.com

 

Scopri Venezia con i Tour di Live in Venice

Dicci la tua

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »