Si chiama Lectios ed è l’invenzione di tre Veneziani

Reading Time: 2 minutes

Tre veneziani hanno inventato Lectios, il sistema che legge i contenuti online e li traduce in tracce audio. Per restare sempre aggiornati facendo altre cose.

Lo sappiamo… un po’ siamo di parte …e facciamo anche il tifo per loro.

Lectios 1Appena li abbiamo conosciuti, a noi di Live in Venice la loro idea, ci è piaciuta sin da subito, a tal punto che la loro applicazione gia da mesi “gira” nei nostri articoli, convinti che le “…belle notizie”, non siano solo da leggere ma anche da ascoltare.

Lectios è un’applicazione pensata sopratutto per smartphone che traduce i testi dal web in tracce audio di altissima qualità consentendo all’utente di selezionare i contenuti più interessanti o suggerendone di nuovi in base alle sue preferenze. Dagli articoli di un quotidiano online ai post di un blog o una ricetta.

Basata su un sistema Tts (Text To Speech), Lectios offre una traduzione vocale e consente all’utente di selezionare i contenuti ma, oltre a selezionare manualmente gli indirizzi web di interesse, l’utente si può far ispirare dalle categorie di Lectios, scegliendo di riprodurre gli articoli più ascoltati o condivisi sui social network dagli altri utenti.

Lectios 6Insomma, un’opportunità per ascoltare le notizie in tutte quelle situazioni in cui leggere non è l’opzione più comoda permettendo di ottimizzare il tempo impiegato negli spostamenti casa-lavoro, o mentre si fa sport.

Detto fatto, li abbiamo conosciuti e dopo un pomeriggio di confronti vari li abbiamo scelti.

Oggi “Lectios” è una tra le 19 startup selezionate (tra 971 candidate) che prenderanno parte a gennaio 2016 ad Impact Accelerator, programma europeo di potenziamento per le promesse più interessanti in materia di tecnologia.

Lectios 4Il programma che prevede un finanziamento di 100 mila euro per far decollare il loro busines, è ideato e finanziato da un consorzio europeo di imprese che punta a “incubare, accelerare e investire nelle migliori mobile startup per aiutarle a sviluppare un business globale”.

Tra le aziende del consorzio figurano realtà di grande successo come Bongiorno, SeayaVentures, Teknologiudvikling, e ISDI.

Insediata all’interno di Vega InCube, l’incubatore certificato del Parco Scientifico e Tecnologico di Venezia, la startup è stata fondata nel 2014 da Tommaso Cardone (35 anni), Francesco Pra Levis (37) e Jacopo Penso (28), tre amici accomunati dalla passione per la tecnologia e dalla voglia di risolvere un comune problema: restare informati anche quando non si ha voglia o tempo per leggere.

A loro vanno le nostre congratulazioni più calorose mentre a voi lettori, non resta che approfittarne ascoltando sin da subito quest’articolo.

 


Live in Venice-mi-piace


Scelti per VOI:



2015 Famiglia Image Banner 728 x 90



Booking.com

Dicci la tua

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: